+33(0)2 28 00 64 81 contact@lesvinsdemaria.fr

I distillati : dal cognac al pisco.

Due città che producono brandy, la città francesa del Cognac e la città peruviana del Pisco hanno una cosa in comune: entrambi sono produttori di distillati da la fermentazione del vino d’uva. Un distillato per il pisco e due distillati per il cognac. La città del Pisco è la decima città gemellata con la città del Cognac, un record per questa città francesa d’arte e storia. 

Il cognac.

Il cognac è un brandy prodotto in gran parte della regione di Charente. Il succo d’uva risulta di variettà di vite “Ugni Bianco, ma anche Colombard, Folle Blanche… Dopo il raccolto, procediamo immediatamente alla distillazione e successivamente il mosto d’uva è fermentato. Da 5 a 7 giorni otteniamo un vino alcolico (su 8°-11°). Dopo aver assemblato una doppia distillazione di vini bianchi e il invecchiamento nelle botti otteniamo il cognac.

Questa denominazione di origine controllata “Cognac” può essere completata dai siguente denominazioni geografici :  

– Grande Fine Champagne
– Grande Champagne
– Petite Fine Champagne
– Petite Champagne
– Fine Champagne
– Borderies
– Fins Bois
– Bons Bois 

Area di produzione :

 

L’area di produzione si espande : 

a quasi tutto il dipartimento della Charente-Maritima.
a gran parte della Charente.
ad alcuni comuni di Deux-Sèvres e della Dordogna.

 
 

Il pisco.

Il pisco è un brandy peruviano. Anche se prodotto in torno a la città con lo stesso nome “Pisco” fondata dagli spagnoli nel 1640, il paese vicino, Cile è anche autorizzato a produrre. Come il cognac, il pisco è prodotto dala distillazione delle uve bianche ma senza invecchiamento in botti di rovere. Il pisco spara tra 30° e 40° ed è usato per l’elaborazione del cocktail peruviano : Pisco Sour. Questo brandy è un IGP (indicazione di origine protetta) relativa al porto di Pisco. In tal modo, il pisco importato in Europa è essenzialmente peruviano. I primi vitigni furono importati nel 1551 nella regione d’Ica. Per il pisco del Perù vengono utilizzati i seguenti vitigni : quebranta, mollar, negra criolla, uvina, albilla, italia, torontel e moscatel.